cart
Prenota il tuo appuntamento presso la nostra sede di Milano scopri come

Il lato oscuro (e i rischi) della finanza: cosa c’entra Gamestop con l’argento?

I piccoli investitori quanto potere hanno nel mondo della finanza? Quanto potere pensano di avere? In che modo un gruppo di investitori su Reddit fa schizzare alle stelle un titolo (e un metallo prezioso)? Cosa ci insegna tutto questo sul mondo degli investimenti? Vediamo di dare qualche risposta.

Gamestop e la storia di un titolo in perdita con conseguenze inaspettate

Derek Thompson, giornalista di The Atlantic, definisce la vicenda Gamestop “un’assurda mania per un titolo azionario, nata dalla noia da pandemia e dalla paura di perdere un’occasione unica” e “un astuto piano di vendetta ordito su Reddit per colpire alcuni hedge fund, colpevoli di aver fatto una scommessa sconsiderata contro un’azienda in difficoltà”. Un gioco d’azzardo senza conseguenze? Assolutamente no. Molti perderanno un sacco di soldi.

È successo più o meno così… Seguici...

Gamestop è una catena di negozi di videogiochi in crisi profonda, che ha perso 500mln di dollari nel 2019 e nel 2020, a causa del coronavirus, ha chiuso i suoi negozi in quasi tutto il mondo. Come hanno fatto le azioni di Gamestop, nelle scorse settimane, a passare da 40 a 400 dollari di valore in pochi giorni?

I grandi investitori come gli hedge fund hanno scommesso sulla perdita di valore delle azioni dell’azienda usando una procedura conosciuta come ‘vendita allo scoperto’. Con una vendita allo scoperto si prendono in prestito le azioni di un’azienda pagando un interesse e si rivendono con l’impegno di ricomprarle entro un certo termine. La scommessa sta tutta nella perdita di valore di tali azioni che quindi verranno riacquistate ad un prezzo inferiore a quello al quale sono state vendute, ricavandone un guadagno. Tortuoso?

Questi grandi investitori dunque hanno l'obiettivo di individuare aziende in perdita o sull’orlo del collasso. Veri e propri sciacalli secondo alcuni, nel mirino dei quali Gamestop era finita da un pezzo, diventando la più colpita in assoluto da vendite allo scoperto.

Da tempo però alcuni utenti di Reddit, guidati da un trader anonimo conosciuto come Roaring Kitty, erano in agguato. Perfettamente coordinati da una comunicazione istantanea attraverso la piattaforma social, una folta schiera di piccoli investitori ha quindi acquistato le azioni dell’azienda facendone salire il prezzo improvvisamente. Gli hedge fund hanno fiutato il pericolo e, cercando di salvare il salvabile e contenere le perdite, hanno ricomprato subito le azioni che avevano venduto, innescando un ulteriore rialzo delle azioni. In questo modo l’esercito di Roaring Kitty ha beffato i grandi investitori e guadagnato velocemente un sacco di soldi (pare che Roaring Kitty stesso abbia guadagnato ben 13 milioni nell’operazione).

Quindi: i cattivi si sono presi la classica sberla e gli anonimi supereroi hanno vinto la battaglia? Qual è il problema? La rivolta populista in realtà ha vita breve in questa vicenda, perché il titolo Gamestop sta rientrando nei ranghi e il tutto prende l’aspetto di una gigantesca bolla che farà perdere smalto a chi ha per un attimo creduto in una finanza equa.

Le azioni della Gamestop infatti sono schizzate alle stelle, non in base a criteri economici, ma in base al numero di persone che ha partecipato all’operazione. L’utilizzo dei social e della piattaforma Robinhood hanno creato un’illusione di democrazia finanziaria in cui piccoli investitori hanno agito, sì come un corpo unico creando scompiglio, ma hanno solo messo in allerta gli hedg fund, che non ripeteranno l’errore una seconda volta.

Parliamo quindi di una rivoluzione francese della finanza, come l’ha definita Anthony Scaramucci, ex direttore delle comunicazioni della Casa Bianca, o di uno schema Ponzi collettivizzato, come lo ha definito Thompson, in cui molte persone ingenue sono state attirate dal guadagno facile e veloce per poi perdere tutto?

Tutto questo cosa c’entra con le quotazioni dell’argento?

L’ondata di acquisti non ha riguardato solo le azioni della Gamestop. I piccoli investitori si sono concentrati anche su altre aziende (Amc Entertainment e Blackberry ad esempio) e sulle quotazioni dell’argento. Il 1 febbraio le quotazioni del metallo sono salite improvvisamente del 10%, salvo scendere rapidamente il giorno seguente, dopo che la Chicago Mercantile Exchange ha applicato requisiti finanziari più alti per fare determinate operazioni.

Gli acquisti hanno tutto l’aspetto di una mossa speculativa, sebbene con orizzonti e ricavi decisamente inferiori. Com'è andata davvero? Ne abbiamo parlato su Investireinorovilla.com

"Un membro del canale Wallstreetbets (Reddit) con il soprannome "TheHappyHawaiian" ha pubblicato un messaggio in cui esortava ad attaccare l'argento e organizzare "il più grande acquisto di metallo fisico." Successivamente, il messaggio è stato più volte modificato, ma le sue tesi principali sono le seguenti:

  • In un solo caso su 250 (circa), i contratti futures sull'argento terminano con la consegna fisica. Questo crea l'opportunità per un attacco massiccio a un "paio di grandi banche" come JPMorgan Chase, che hanno "manipolato" i prezzi dell'argento per decenni.
  • Per fare ciò, il maggior numero di persone possibile deve acquistare futures (e richiedere la consegna fisica) o azioni nel più grande fondo negoziato in borsa (ETF) SLV, che è supportato da metallo fisico, o acquistare il metallo prezioso fisico stesso.
  • Queste banche si trovano in un'enorme posizione corta scoperta in argento e la strategia di cui sopra le costringerà a chiudere in modo aggressivo le loro posizioni short, acquistando il metallo e facendo salire i prezzi.”  (Carlo Vallotto)

Poche ore dopo la pubblicazione del messaggio il prezzo dell'argento ha cominciato a salire alle stelle con un flusso di negoziazione pari a 1mld di dollari. Ma gli scommettitori fomentati dal web non hanno tenuto conto delle dinamiche del tutto particolari dei metalli preziosi che sono poco soggetti a bolle speculative.


Approfondimento
Focus metalli preziosi: le previsioni per l'argento nel 2021

Siamo effettivamente di fronte ad un cambio di paradigma negli investimenti? Ci aspettano ondate speculative?

Probabilmente no. Da una parte i grandi investitori e le banche non si faranno più trovare impauriti e impreparati, dall’altra si confermeranno per quello che sono: bolle speculative di brevissimo periodo, probabilmente sempre meno efficaci.

D’altro canto i piccoli investitori potrebbero iniziare a muoversi con maggiore consapevolezza e organizzazione. Sarà il tempo a decidere. Noi restiamo a guardare.

I metalli preziosi, come ha insegnato l’argento, sono poco duttili a certe meccaniche e hanno dalla loro parte la fisicità e la scarsità. Subiscono la volatilità ma mantengono il loro valore nel tempo.

Nel dubbio investiamo in metalli preziosi, soprattutto in oro fisico

 

SCOPRI IL CONTO IN ORO FISICO

--

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci! I nostri consulenti sono sempre a vostra disposizione via e-mail (orovilla@orovilla.com) oppure telefonicamente al numero 02-8853215.

0 Commenti

lascia un commento
Nome *
E-mail*
Website
Messaggio *
Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/2016
Acconsento al trattamento dei dati personali per finalità di marketing
ORONews rubrica economica di Orovilla