cart
Prenota il tuo appuntamento presso la nostra sede di Milano scopri come

Relitto in Corea del Sud carico d’oro

Una notizia davvero curiosa arriva dalla Corea del Sud: al largo dell’isola di Ulleungdo è stato trovato il relitto di un vascello russo militare, affondato all’inizio del Novecento.
Si tratterebbe, secondo le prime informazioni, del vascello Dmitri Donskoi, che sarebbe stato fatto affondare nel 1905. Il vascello russo è rimasto per ben 113 anni sul fondale del mare, ma la notizia più interessante è un’altra: come in una favola, questo sarebbe il vascello del tesoro. Infatti a bordo potrebbero esserci ben 5.500 forzieri pieni d’oro, per un valore stimato di ben 133 miliardi di dollari, una cifra da far girare la testa.
Il relitto è quello dell'incrociatore della Marina imperiale russa; durante la guerra russo-giapponese che si tenne in due anni, fra il 1904 ed il 1905, la nave venne fatta affondare.
La nave è stata lasciata affondare per impedire che i giapponesi potessero prendersi il carico prezioso. Ora però a bordo del vascello potrebbe trovarsi ancora quel carico, del valore stimato - come abbiamo detto - a circa 133 miliardi di dollari. A ritrovare il vascello sono stati dei sommergibili che l’hanno individuato ad una profondità di 434 metri, a circa 1,3 km da Ulleungdo.
Il vascello non è stato ritrovato per caso, anzi: la compagnia Shinil Group ha passato gli ultimi vent’anni alla ricerca di questo relitto, che - secondo le coordinate - era stato fatto naufragare in una zona di mare molto ampia. Alla fine, però, è stato trovato: il vascello è ben riconoscibile, con il fianco danneggiato dai bombardamenti dei giapponesi, ma il ponte ben tenuto. Il nome sulla poppa ha fugato ogni dubbio: quello era il Donskoi, che forse porta ancora il suo enorme tesoro.
La Shinil Group ha annunciato che fra ottobre e novembre il relitto verrà portato sulla terra ferma. E se sopra si trovasse ancora dell’oro? Nessun problema: è già stato raggiunto un accordo col governo russo per cedere metà dell’oro che si trova sopra l’antico vascello affondato. Una parte del tesoro verrà usato proprio per sviluppare dei progetti turistici sull’isola di Ulleungdo, al largo della quale il Donskoi è stato ritrovato.

Un tesoro da 133 miliardi di dollari

Sul vascello si potrebbe trovare dell’oro, quindi: che si sarà comunque ben conservato, grazie alla capacità del metallo giallo di resistere alle intemperie. Se il tesoro si trova ancora a bordo, avrà un grandissimo valore: l’oro, del resto, mantiene sempre un alto valore, in questo caso anche storico. Ed a proposito di oro, nessun momento è propizio come quello di adesso per investire nel prezioso metallo giallo che ha toccato i minimi per quanto riguarda i prezzi. Già, perché l’oro non ha mai avuto un costo così basso come quello di adesso, quindi se avete intenzione di acquistare dei lingotti per investire in oro fisico, questo è davvero il momento propizio per farlo. Ma come fare?
Il nostro consiglio è quello di acquistare oro solamente da professionisti. I Banchi Metalli sono ad esempio società specializzate nella compravendita di oro fisico e operano nella massima professionalità e legalità, per l’acquisto di oro fisico potete rivolgervi ad uno di essi. Quali sono i vantaggi dell’acquisto di oro fisico? Innanzitutto si ha a che fare con il bene rifugio per eccellenza, quindi un investimento che può diversificare il portafoglio e renderlo sicuro. In secondo luogo, l’oro è un bene che ha una buona tendenza positiva rispetto all’inflazione, non si svaluta mai eccessivamente e mentre l’offerta rimane limitata, la domanda è sempre abbastanza ingente. Quando i prezzi dell’oro torneranno a salire, aver acquistato qualche lingotto potrà essere stato un investimento davvero eccellente.

0 Commenti

lascia un commento
Nome *
E-mail*
Website
Messaggio *
Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/2016
Acconsento al trattamento dei dati personali per finalità di marketing
ORONews rubrica economica di Orovilla