cart
Prenota il tuo appuntamento presso la nostra sede di Milano scopri come

Crollo del prezzo dell'oro. È colpa del vaccino? No, è ora di acquistare!

Cosa sta succedendo? Perché il prezzo dell’oro è più o meno fermo da diverse settimane e, quando si muove, si muove al ribasso? Come ripetiamo spesso: niente panico. Lo abbiamo già visto in marzo, sebbene le dinamiche e le condizioni fossero del tutto diverse. Oggi le motivazioni del crollo del prezzo dell’oro sono totalmente differenti, ma vi spieghiamo perché non è il momento di vendere, bensì di comprare.

Vaccino, pandemia e Biden&Trump: ecco perché l’oro non sta salendo

Quando lunedì 9 novembre Pfizer ha dato il primo annuncio del vaccino anti-covid il mondo è tornato a sperare. Su tutto regna tuttora l’incognita della seconda e/o terza ondata di covid-19 e delle conseguenze che avrà sull’economia mondiale. Il primo annuncio dato da Pfizer, seguito dopo pochi giorni da Moderna e nei giorni scorsi da AstraZeneca hanno portato una ventata di ottimismo nei mercati mondiali, nuovi flussi di investimento e un allontanamento dai beni rifugio nel breve periodo.

Dopo che Pfizer e BioNTech hanno affermato che il loro vaccino contro il coronavirus sarebbe efficace per oltre il 90% l'oro è crollato di oltre 100 dollari/oz.

Le notizie si susseguono e diventano confuse, ma sono sufficienti per pesare sulle quotazioni dell’oro e rialzare il dollaro. Il picco di inizio agosto è un lontano ricordo e in questi giorni danza intorno ai 50€/gr, un calo di oltre il 10% in poco più di tre mesi.

Non dimentichiamo però che non basta una buona notizia a portare scompiglio. Oggi Trump ha anche dato il via libera alla transizione. Non ha ceduto del tutto lo studio ovale, minaccia ancora ricorsi, ma ha preso coscienza della sconfitta.

Perchè l'oro ne risente? L’andamento del prezzo dell’oro resta legato al destino del pacchetto di stimoli fiscali in lavorazione al Congresso Usa, finora rimasto in stand-by in attesa dell’esito del voto per il nuovo presidente. Questo non significa che sarà approvato a breve. Infatti resta la divisione tra la Camera dei Rappresentanti in mano democratica e il Senato ai repubblicani, fortemente contrari al programma di aiuti fiscali in funzione anti-crisi. 


Approfondimento
Elezioni USA, cosa sta facendo l'oro

Perché oggi è il momento di comprare?

Analizziamo la situazione. Mazziero, nell’ultimo Oronews, la descrive in questo modo:

Quotazioni oro

L’oro si mantiene in un’ampia zona di oscillazione che vede i suoi estremi in alto a 1.960 dollari e in basso a 1.843 dollari l’oncia. Altri due livelli rilevanti sono i 1.865 dollari l’oncia, che attualmente svolgono la funzione di supporto primario, e i 1.921 dollari l’oncia che rappresentano il punto di riferimento determinato dai massimi del 2011.

L’entusiasmo dei mercati per la vittoria di Biden, mitigata da un Senato che dovrebbe restare in mano repubblicana, ha veicolato anche le quotazioni dell’oro che in poche sedute si sono portate da 1.865 dollari a 1.960 dollari (freccia blu verso l’alto nel grafico). È poi intervenuta una fase negativa, catalizzata dall’annuncio del vaccino PfizerBiontech, che in una sola seduta ha fatto precipitare nuovamente i prezzi da 1.960 a 1.865 dollari (freccia blu verso il basso).

In questa zona permangono ora le quotazioni, che trovano buoni flussi di acquisto a fronte delle vendite che provengono da coloro che giudicano i vaccini come l’elemento di speranza che rende non più utile il ricorso al bene rifugio del metallo giallo.

Ma proprio la tenuta del supporto principale dei 1.865 dollari indica la presenza degli investitori di lungo termine che credono nella visione completamente opposta. I vaccini costituiranno senz’altro la soluzione a una ripresa delle attività, che potrà avvenire in un certo tempo, ma la conta dei danni è ineludibile e i Governi resteranno con elevati debiti e con soluzioni che paiono essere limitate.

Una di queste sarà il tentativo di innescare inflazione, la FED già si è espressa in tal senso, per diluire nel tempo lo stock di debito in termini reali, cioè depurati dall’inflazione. Oggi di inflazione non se ne vede traccia, ma dobbiamo tenerne conto, visto il convincimento delle banche centrali. In tal senso l’oro continua e continuerà a giocare un ruolo primario nella protezione dei portafogli.” (Mazziero, Oronews novembre 2020)

Nel breve termine è possibile che l’oro risenta ancora per un po' delle situazioni internazionali e dell’ottimismo innescato dal vaccino, ma come abbiamo visto la volatilità e la sensibilità in questo periodo storico sono estreme mentre la pandemia non molla.

Attenzione però: la prospettiva di un vaccino disponibile nei prossimi mesi, se non settimane, non metterà la parola fine alle difficoltà economiche in tutto il mondo, come non cancellerà l’immenso debito pubblico creato ad esempio nell’area UE.

Anche se molti investitori potrebbero pensare che il sorprendente rally dell’oro sia già finito, io non sono d'accordo con questo. Una delle ragioni principali di questo arresto temporaneo per l’oro, è l'abbondante incertezza riguardo a ulteriori stimoli fiscali negli Stati Uniti. E un nuovo stimolo fiscale è solo una questione di tempo. Inoltre, la Fed continuerà a comprare obbligazioni, inondando così il sistema finanziario con denaro a buon mercato. (…) Questi soldi non verranno fuori dal nulla. La Fed dovrà fare più acquisti di obbligazioni, svalutando così il dollaro e creando inflazione. L'aspetto dell'inflazione potrebbe benissimo essere il fattore più importante, poiché una presidenza Biden potrebbe significare ancora più stimoli di quanto il disegno di legge originale chiedesse. E quindi sembra che la stampa infinita di denaro da parte della Fed continuerà, ancora una volta a mantenere intatto il trend rialzista a lungo termine per l'oro.” (Carlo Vallotto, Investireinorovilla.it)

Perché comprare oro proprio adesso?

  • Perché i prezzi sono favorevoli
  • Perché la volatilità dei mercati resterà massima per molto tempo
  • Perché le risorse di oro fisico non sono infinite, anzi. E quando un bene scarseggia il suo prezzo aumenta
  • Perché l’oro non risente dell’inflazione, un fattore sempre più probabile nei prossimi mesi/anni, e non si svaluta nel medio/lungo termine
  • Perché le quotazioni dell’oro aumentano quando i tassi d’interesse scendono e restano bassi per un po', cosa che sta accadendo proprio ora.
  • Perché la volatilità di breve periodo è una costante dell’oro, come è una costante l’apprezzamento nel lungo periodo. L’oro è un investimento sul futuro, non una speculazione.

--

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci! I nostri consulenti sono sempre a vostra disposizione via e-mail (orovilla@orovilla.com) oppure telefonicamente al numero 02-8853215.

0 Commenti

lascia un commento
Nome *
E-mail*
Website
Messaggio *
Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/2016 ex art. 13 D.Lgs 196/03
Acconsento di ricevere la newsletter in ambito delle iniziative di marketing profilato correlate ai servizi offerti da Orovilla. Non ti invieremo mai spam e potrai toglierti in qualsiasi momento!
ORONews rubrica economica di Orovilla