cart

Banco metalli preziosi

Scopri cos'è e che attività che svolge un Banco metalli preziosi

Che cos’è un banco metalli? A cosa serve e in cosa consiste esattamente questo tipo di attività? Si tratta, in effetti, di una tematica ancora poco conosciuta e soprattutto poco approfondita.
Vediamo allora di cosa si tratta, che funzioni svolgono questo tipo di attività, cosa offrono e come possono essere utili a coloro che vogliono investire in oro e avere, allo stesso tempo, delle solide garanzie.

Un banco metalli è, in breve, una società che si occupa – a livello professionale – dell’acquisto e della vendita di metalli preziosi, uno su tutti l’oro, ma anche della compravendita di altri tipi di metalli meno pregiati, ma comunque interessanti per chi desidera riporre i propri risparmi al sicuro, come l’argento, il platino, il rame, il palladio, ecc.

A questo punto però, l’attività svolta dal banco metalli potrebbe essere confusa con quella dei negozi di compro oro, ormai sempre più diffusi e noti nelle nostre città. Rispetto a questi ultimi, però, il banco metalli preziosi è regolato da norme diverse e anche più rigide.

La differenza tra il banco metalli e il compro oro

Qual è, allora, la differenza principale tra il banco metalli preziosi e un classico negozio di compro oro? La diversità fondamentale risiede nell’autorevolezza e nella garanzia che solo il banco metalli può offrire. Questo tipo di attività, infatti, per poter operare nel mercato deve ricevere direttamente dalla Banca d'Italia l’autorizzazione alla compravendita di metalli preziosi e – per questo – ha tutti i requisiti di legge per operare legalmente ed essere riconosciuta come un “Operatore Professionale in Oro”.

Questa autorizzazione, quindi, – che proviene dalla Banca d’Italia - permette al banco metalli di operare e compravendere i metalli preziosi in piena legalità, servendosi così anche di impiegati e collaboratori preparati, qualificati e competenti nel settore.

Un’altra differenza consiste anche nel tipo di attività consentite, per legge, solo ed esclusivamente al banco metalli, che – oltre ad acquistare oro e altri metalli preziosi – può fonderli e rilavorarli a sua volta prima di rivenderli. Per questo, le attività di banco metalli possono commercializzare oro e metalli preziosi – come lingotti, sterline e monete - anche per uso investimento.

Inoltre, per aprire un’attività riconosciuta– e ricevere quindi l’autorizzazione della Banca d'Italia - è fondamentale avere determinati requisiti ben precisi, stabiliti dalla legge.

  1. In primo luogo, l’attività deve garantire un capitale sociale di almeno 120.000 euro e una delle seguenti forme giuridiche: SpA, SApA, Srl o Società Cooperativa;
  2. deve riportare come oggetto sociale la voce “commercio di oro”;
  3. gli impiegati e i collaboratori dell’azienda del banco metalli – e in particolare il personale tecnico, commerciale e amministrativo - devono poter dimostrare un certificato penale pulito;
  4. rispettare tutti gli obblighi di legge previsti per le attività del banco metalli.

Banco metalli: requisiti di legge

Ma quali sono gli obblighi di legge specifici per un’attività di banco metalli? In particolare, oltre ai punti elencati sopra, ricordiamo che vi è l'obbligo di dichiarare tutte le operazioni di compravendita e scambio in oro che vengono effettuate, seguendo modelli di compilazione ben precisi, attraverso un programma informativo specifico.
Nei documenti che vengono compilati dall’operatore del banco metalli dovranno essere contenuti i dati relativi all’acquirente (e di chi dichiara), quelli identificativi del venditore, la data in cui viene effettuata l’operazione, il tipo specifico di operazione, la quantità di metallo prezioso compravenduto (espresso in grammi) e il corrispondente valore.

In particolare, a regolamentare il settore e le attività di banco metalli, c’è la legge del 17 gennaio 2000 n. 7. La legge stabilisce – tra i vari requisiti – che per poter procedere alla fusione dell’oro occorre essere iscritti all'elenco degli Operatori Professionali in Oro ed è la stessa Banca d’Italia – come anticipato sopra – che provvede alla comunicazione e alla pubblicazione ufficiale dell’elenco delle società autorizzate a svolgere questo tipo di attività.

Orovilla è iscritta all'elenco degli operatori professionali in oro riconosciuti dalla Banca d’Italia (UIC n. 5000211) in ottemperanza alle Leggi Italiane ed in particolare alla Legge 7/2000 che ha permesso, tra le altre, anche il commercio tra privati di oro da investimento; la nostra operatività è conforme alle norme ISO 9001:2008 ed è certificata dalla TUV.

I nostri consulenti saranno felici di aiutarti
Senza impegno e totalmente gratuito! Inserisci i tuoi dati, ti risponderemo al più presto
Nome *
Cognome *
E-mail*
Telefono
Messaggio
 
Acconsento al trattamento dei dati in base alla normativa.
INFORMATIVA PRIVACY Acconsento al trattamento dei miei dati personali in base al D.L. n. 196 del 30 giugno 2003, tutela dei dati personali. I dati inviati saranno utilizzati esclusivamente per fornire il servizio di offerta/prenotazione e per uso interno, negli stretti limiti del perseguimento delle medesime finalità per le quali i dati sono stati raccolti
Pero Via Pitagora, 11 - 20016, Pero (MI)
MM1 - fermata Molino Dorino
Tel: +39 02-8853-215 - Fax: +39 02-8853-888
Lunedi - Venerdi: 08:30-17:30
Sabato e Domenica: chiusi
orovilla@orovilla.com
Milano Via Mazzini, 16 - 20123, Milano
MM1 - MM3 fermata Duomo
Tel: +39 02-8853-310 - Fax: +39 02-8853-888
Lunedi - Venerdi: 09:30-13:30 / 14:00-18:00
Sabato e Domenica: chiusi
orovilla@orovilla.com